DASH: COS’È, COME MINARLO E COME COMPRARLO – LA GUIDA

Vuoi avere informazioni su Dash e scoprire cos’è e come fare affari con questa moneta digitale?

Sei nel posto giusto!

Dash è una delle ultime criptovalute sbarcate sul mercato. Dash è una criptovaluta open source peer-to-peer progettata ed implementata con lo scopo di essere la criptovaluta più “user friendly” e più scalabile tra le criptocurrencies attualmente disponibili. Dash ti permette di operare transazioni instantanee e private, e opera un modello auto-finanziato e auto-governante che abilita la rete dash a pagare individui e imprese per esguire dei compiti che aggiungono valore alla totalità della rete. La governance decentralizzata ed il sistema di budget di Dash la rende la prima organizzazione autonoma realmente decentralizzata.
In questa guida potrai scoprire:

    1. cos’è Dash, quali sono le sue caratteristiche ed i meccanismi informatici che ne sono alla base;
    2. come minare Dash, quanto tempo serve per questa operazione e quali siti puoi utilizzare;
    3. come comprare Dash, come guadagnare con questa criptovaluta e su quali siti siti creare il tuo Bitcoin Cash wallet.

Che cos’è Dash e come funziona

Precedentemente conosciuta coi nomi Darkcoin and XCoin, Dash nasce il nel febbraio del 2014 ma si presenta con quest’ultimo nome solo dal marzo 2015.

Tecnicamente parlando, Dash nasce da un Hard Fork di Litecoin, con lo scopo di creare una moneta totalmente decentralizzata e con una maggiore scalabilità. Al contratio di quanto accade nel caso di Bitcoin, che ha una unica rete e tutto il lavoro viene svolto dai “minatori”, Dash utilizza un network doppio dove alcune funzioni come la creazione di nuovi blocchi vengono svolte dai minatori, mentre altre funzioni, principalmente la vendità istantanea e la vendita privata, vengono svolte da quelli che sono chiamati “Masternodes”.

Tuttavia, la verà peculiarità di Dash è rappresentata dalla governance della moneta che è totalmente autonoma e decentralizzata. Questo sistema, prevede che tutte le decisioni che riguardano la moneta, come ad esempio l’implementazione di novità tecniche, vengano prese di forma totalmente comune all’interno del network Dash, da quella che viene chiamata “tesoreria”, che di fatto è composta dall’insieme dei Masternode della blockchain.

Nella tesoreria, ogni masternode dispone di un voto, e tutte le decisioni vengono prese a maggioranza, di forma democratica, tra tutti i masternodes. La tesoreria, per il lavoro di ricerca e sviluppo che svolge, viene finanziata con una quota pari al 10% delle rendite ricavate da ogni blocco.

Come minare Dash

Come nel caso delle altre criptovalute, il processo di mining prevede l’estrazione di Dash attraverso la risoluzione di problemi matematici complessi utilizzando la potenza di calcolo dei computers, in particolare della CPU e della GPU.

Esattamente come avviene nel caso dei Bitcoin, sfruttando la Rete, le persone che mettono a disposizione la potenza di calcolo delle loro macchine si scambiano una serie di informazioni, che vengono registrate in un elenco, fino a formare un blocco (e la famosa block chain è appunto l’insieme di tali blocchi).

Quando un nuovo blocco viene completato viene aggiunto alla Blockchain, che tiene conto di tutte le transazioni che vengono scambiate all’interno della Rete. Come avviene per bitcoin, bitcoin cash e le altre criptomonete, all’aumentare del numero di Dash minati, aumenta anche la difficoltà nel minarne di nuovi.

Tuttavia Dash, tra le altre monete, è una delle più semplici da minare, in quanto i problemi matematici che devono essere risolti per creare una nuova unità di moneta di Dash sono un pò più semplici. Dash consente una più facile scalabilità della moneta, rendendo più vantaggioso minarla.

Ad ogni modo, mettersi a minare Dash in casa, come del resto le altre monete, può non essere un attività redditizia, in quanto il processo di mining richiede un notevole dispendio di energia elettrica e a volte il costo dell’elettricità non è compensato dai guadagni dati dal minare le criptovalute in questione.

Tuttavia puoi scaricare qui il software con il quale iniziare a minare Dash e verificare i risultati che riesci a raggiungere.

Alternative?

Ce ne sono e sono legate al concetto del cloud.

In patica, l’idea è quella di minare criptomonete attraverso la messa in comune della propria potenza di calcolo. Entrando a far parte di quelli che vengono chiamati “minig Pools” potrai mettere la tua potenza di calcolo al servizio del pool e condividere con tutti gli altri partecipanti i guadagni ottenuti dal mining. Ovviamente dovrai condividere i guadagni, ma allo stesso tempo avrai maggiori probabilità di risolvere i problemi che ti permetteranno di ottenere le monete.

Di portali di questo tipo ce ne sono ormai decine, in giro per il web. Tra i più sicuri ed i più utilizzati, per costo ed efficacia, ci sono Eobot, Crypto Mining Farm – che ti permette di partire con un capitale molto basso – e FirstCoin Italy, progetto disponibile anche in lingua italiana.

Sul sito di Dash (come puoi vedere di seguito) compare anche un elenco delle varie alternative con le quali potresti iniziare a minare la moneta.

Vediamo ora, insieme, quali sono i passi che devi compiere per comprare Dash e come puoi utilizzarli per fare trading e per guadagnare sulla loro compravendita.

Come fare trading online su Dash

Qui di seguito le 3 piattaforme più sicure e affidabili per fare trading con Bitcoin Cash:

eToro, n°1 nel social trading

Guida a eToro | Iscrizione a eToro

Avatrade, il miglior bonus per tradare Dash

Guida ad Avatrade | Iscrizione Avatrade + Bonus

Plus500, trading online sul DASH

Guida a Plus500 | Iscrizione a Plus500

Come comprare Dash

Dopo aver creato, ed attivato, il tuo account, puoi finalmente comprare i tuoi Dash.

Prima ancora di iniziare le operazioni, è necessario sapere quanto vale un Dash, e per farlo, ti invito a prestare attenzione a questo grafico

Il Dash, attuamente, ha un valore di capitalizzazione nel mercato (che a dicembre 2017, si attesta a una quota pari ad oltre 6 miliardi di dollari) e, allo stesso tempo, ha un valore unitario, pari solamente a 841 dollari.

Dash ha avuto negli ultimi tempi una notevole crescita, sia in temini di capitalizzazione di mercato, sia in termini di valore unitario. In poco tempo il suo valore è passato da circa 250 dollari a circa 850.

Ti invito, di conseguenza, ad effettuare una riflessione importante su Dash, sull’investimento da effettuare su di esso, e sulle potenzalità che il tuo investimento potrebbe avere, in termini di profittabilità.

In particolar modo:

il Bitcoin Cash è una nuova criptomoneta e potrebbe diventare il nuovo bitcoin.

Dove comprare Dash

Sul sito web ufficiale di Dash puoi trovare un elenco completo degli exchange che consentono di acquistare e fare trading sulla criptovaluta in questione.

Di seguito, oltre a presentarti quali sono questi portali, ti fornirò qualche altra informazione, che ti aiuterà a scegliere consapevolmente quale utilizzare, in base alle tue esigenze.

 

BITSTAMP

Bitstamp, società che a sede in Lussemburgo, ti permette di scambiare Dash con Bitcoin oppure di acquistarli tramite l’utilizzo di euro oppure dollari. E’ una piattaforma di eccezionale qualità, in quanto presenta, al suo interno, anche un software molto efficace per l’analisi tecnica – sezione Tradeview.

E’ uno strumento piuttosto semplice ed intuitivo da utilizzare, con una grafica molto pulita e chiara 😉

KRAKEN

Kraken è probabilmente la piattaforma di exchange più famosa, tra quelle che suggerite da Dash. Oltre allo scambio con i Bitcoin, prevede la possibilità di utilizzare, oltre ai classici euro e dollari, anche yen e dollari canadesi.

Ti suggerisco di utilizzare Kraken se sei abituato e fare trading con le valute, in maniera costante e professionale. Molto utile anche l’app per iOS, che è stata sviluppata e messa a disposizione per gli utenti.

QRYPTOS

Analizziamo ora Qryptos, che è un portale che ti permette di scambiare con Dash tutte le criptovalute più importanti, dal Bitcoin, all’Ethereum, fino a Monero e ZCash.

Qryptos non accetta valute come euro e dollaro, ma sì concentra solamente sulle monete digitali. Da questo punto di vista, è molto comodo per essere utilizzato come portafoglio dedicato solamente alle criptovalute. Gli stessi creatori della piattaforma ci tengono a chiarire, nella mission in home page, che Qryptos è stato costruito ed ideato per i traders.

Non approfondiremo la conoscenza di portali come btcxIndia, che prevede la possibilità di cambiare Bitcoin Cash con rupie indiane, oppure Coinone, che è disponibile solamente in lingua coreana 🙂

A livello di investimento speculativo con un obiettivo temporale di breve termine, il Dash potrebbe essere una criptovaluta adatta per aprire e chiudere posizioni profittevoli, nel giro di pochi giorni. Tuttavia non dovresti sottovalutare la tipologia di investimento di lungo periodo, infatti,potrebbe rivelarsi un ottimo investimento.