Migliori carte prepagate

Negli ultimi anni un prodotto finanziario è letteralmente entrato nelle tasche di milioni di italiani. Dalla prima storica carta ricaricabile proposta sul mercato italiano da Poste Italiane, la PostePay, a oggi, si sono fatti passi da gigante. Se all’inizio forse potevano essere viste in maniera dispregiativa come una sorta di “carta di credito per poveri” oggi, per molti, sono uno strumento completare o addirittura primario nella gestione delle proprie spese e azioni quotidiane come l’accredito dello stipendio e il pagamento delle utenze.

Save!

Che cosa sono le carte prepagate

Simile a una carta di debito, una prepagata è una carta che può essere utilizzata per effettuare acquisti. Viene caricata in anticipo con un saldo, il quale funge da limite di spesa. La carta prepagata può quindi essere utilizzata al posto di una carta di credito per i pagamenti, ma con la differenza che la prepagata non accumulerà debiti né comporterà spese di interessi. La carta prepagata può essere utilizzata solo per spendere i soldi che hai già. Quando si fa un acquisto la cifra viene immediatamente scalata dal saldo disponibile. Se il saldo non fosse sufficiente per l’acquisto quest’ultimo non andrà a buon fine.

Una carta prepagata non aumenterà il tuo punteggio di credito, ma può essere utile per effettuare acquisti online o pagare le bollette. Molte persone utilizzano anche le carte prepagate come modo per insegnare ai loro figli come gestire il denaro.

Differenze con le carte di credito

Le carte prepagate sono molto diverse dalle carte di credito. Questo punto potrebbe essere confuso perché entrambi i tipi di carte possono avere un logo di una rete, come Visa o MasterCard. Quando utilizzi una carta di credito, stai prendendo in prestito denaro. Per ottenere una carta di credito è stato effettuato un controllo sulla tua solvibilità e sulle tue entrate economiche.

Ottenere una carta di credito significa avere una riserva di denaro a disposizione anche quando non se ne dispone realmente sul proprio conto corrente oppur si voglia solamente avere una dilazione nel pagamento di un prodotto. Il saldo delle spese effettuate con la carta viene infatti addebitato in banca ogni 30 giorni. Per poter ottenere e utilizzare una carta di credito c’è quindi bisogno di essere titolari di un conto bancario e non aver subito problemi di solvibilità in passato. Per avere una prepagata invece non viene effettuato alcun controllo sulla propria storia creditizia.

Pro e contro delle carte prepagate

Le carte prepagate funzionano, per la maggior parte, come qualsiasi altra carta. Sono largamente accettate da negozi tradizionali come da e-commerce. L’esercente o la piattaforma di e-commerce neanche si accorgono della differenza una volta che l’acquisto è andato a buon fine.

Quindi, potrebbe essere lecito chiedersi quali siano i reali vantaggi nell’uso delle carte prepagate, quando si potrebbe tranquillamente pagare in contanti. Ci sono vantaggi e svantaggi delle carte prepagate che vale la pena considerare.

Vantaggi delle carte prepagate

  • Accessibilità. Una carta prepagata è più accessibile rispetto a una carta di credito. Se pensi di non avere molte possibilità di poter ottenere una carta di credito, la prepagata è probabilmente la strada da percorrere. L’emittente della carta prepagata ti concede l’accesso alla carta senza controllare la tua storia creditizia.
  • Migliore controllo delle spese. Molte persone sono inclini a sfruttare offerte e promozioni speciali. Sebbene questo possa essere positivo perché significa che stai approfittando di opportunità per possibili sconti e altri vantaggi, si potrebbe arrivare a spendere più di quanto ci potrebbe permettere. Ecco che una carta prepagata, con il suo limite di spesa fisso, risulta utile. È possibile spendere solo ciò che hai già caricato sulla carta, quindi non accumulerai debiti durante un’improvvisa voglia di shopping pazzo.
  • Niente pagamenti in ritardo. Le carte di credito tradizionali possono essere convenienti, ma sono anche una responsabilità. Con una carta prepagata, puoi usufruire della comodità del pagamento elettronico senza il rischio di accumulare più debiti di quanto puoi pagare. Puoi fare acquisti con una carta prepagata praticamente ovunque e non devi preoccuparti del saldo totale e potenzialmente di effettuare il pagamento in ritardo.
  • Sicurezza. Se la tua carta prepagata viene rubata, il ladro avrà accesso solo all’importo caricato sulla carta e non all’intero conto corrente o al plafond di una carta di credito, come accade con una carta di debito. Sebbene la maggior parte delle carte di credito abbia anche delle ottime polizze di assicurazione che coprono queste eventualità, le spese fraudolente con la carta di credito possono ancora creare problemi al tuo credito.

Svantaggi delle carte di credito prepagate

  • Servizio clienti di livello basico. Al contrario delle più prestigiose carte di credito tradizionali, che hanno dei customer service organizzati, le ricaricabili non hanno questo tipo di servizio. Pur essendo parte dei classici circuiti come Visa o MasterCard difficilmente si avrà un’assistenza dedicata su una ricaricabile.
  • Non sono accettate per alcuni servizi. Per determinati acquisti le carte pregate non sono accettate. In genere sono quelli dove è richiesto il blocco di una determinata somma che, seppure non venga immediatamente addebitata, deve essere disponibile per un certo periodo di tempo. Tra questi servizi rientrano per esempio i noleggi auto e le prenotazioni alberghiere.
  • Commissioni di emissione e altre tariffe. È una voce da controllare quando si sceglie una carta di questo tipo. Nessuna carta è totalmente gratuita ma le migliori carte prepagate hanno commissioni basse e sono ben indicate in fase di sottoscrizione. Ci possono essere diversi tipi di commissioni come quelle per emettere la carta, per le ricariche del saldo o per prelievi e pagamenti in valuta estera.

Come scegliere tra le migliori carte prepagate

Con l’enorme diffusione di questo strumento finanziario il mercato si è velocemente riempito di offerte di ogni genere. Oggi gli emittenti di prepagate non sono solo più gli istituti di credito o le poste ma anche aziende di ogni tipo. Per questo occorre valutare con attenzione le caratteristiche di ogni prodotto per arrivare a determinare quali sono le migliori carte prepagate che possono adattarsi al proprio stile di vita e utilizzo che se ne debba fare. Ecco alcuni spunti da seguire.

Conoscere le proprie esigenze finanziarie

Prima di iniziare la ricerca, rifletti sul motivo per cui desideri una carta di credito prepagata. Le tue esigenze finanziarie possono influenzare la scelta. Per esempio, se prevedi di usare la carta in sostituzione del contante per le spese quotidiane, con tanti piccoli pagamenti frequenti è preferibile scegliere una carta senza commissioni sulle operazioni e senza commissioni mensili.

Se invece l’obiettivo fosse quello di usarla principalmente durante i viaggi all’estero cerca una carta che offra conversioni valutarie competitive e commissioni basse, o nulle, sugli acquisti internazionali. Fa attenzione in quanto alcune carte hanno commissioni diverse su operazioni fatte dentro o al di fuori dell’Europa. Infine, se stai cercando di insegnare ai tuoi figli come gestire i soldi, cerca una carta con limiti di spesa personalizzabili e un’applicazione mobile per monitorare le loro transazioni.

Confrontare spese e commissioni

Anche le migliori carte prepagate prevedono delle tariffe. È bene analizzarle prima di sottoscrivere ogni tipo di prodotto. Ci sono diverse voci di spese da conoscere come le spese per l’emissione o per una eventuale sostituzione (in caso di smarrimento o danneggiamento) o le eventuali commissioni fisse, mensili o annuali.

Attenzione poi alle commissioni di ricarica, controlla se ci sono commissioni per la ricarica o per la ricezione di fondi da terzi specialmente se prevedi un elevato numero di queste transazioni. Stesso dicasi per le commissioni sugli acquisti: controlla che siano assenti o almeno ridotte al minimo possibile.

Le caratteristiche aggiuntive

Spesso è una gara sul filo del rasoio quella per determinare le migliori carte prepagate tra le quali scegliere. Le caratteristiche aggiuntive sono quindi determinanti per arrivare al prodotto perfetto per le proprie esigenze.

Una delle caratteristiche aggiuntive sempre più richiesta è la presenza di un IBAN. Come abbiamo detto queste carte non sono legate a un conto corrente bancario per essere emesse ma ne possono comunque essere dotate. Grazie a questa caratteristica è possibile avere quasi tutte le stesse funzionalità di un c/c classico senza le spese bancarie. Quindi le migliori carte prepagate con IBAN possono essere usate per ricevere bonifici, domiciliare bollette e per tutte quelle occasioni che occorre avere un IBAN vero e proprio.

Controlla poi se la carta dà diritto a sconti, promozioni o aderisce a programmi di cashback o raccolta punti. Le migliori carte prepagate offrono anche degli incentivi in fase di sottoscrizione come dei buoni da spendere nei negozi o in qualche e-commerce oppure hanno convenzioni per avere sconti sui servizi di qualche azienda.

Infine non dimenticare la presenza di un’applicazione mobile che ti permetta di controllare il saldo, le spese e gestire la carta al meglio anche sotto il profilo della sicurezza.

Per concludere leggi anche i termini e le condizioni

Prima di scegliere tra le migliori carte prepagate non dimenticare di leggere bene tutti i termini e le condizioni. Presta particolare attenzione alle tariffe, alle politiche di rimborso e ai dettagli sulle commissioni.

Scegliere una carta di credito prepagata è un passo importante per gestire le tue finanze in modo efficace. Seguendo questi passaggi e prendendoti il tempo per fare ricerche, sarai in grado di selezionare la carta prepagata che meglio si adatta alle tue esigenze finanziarie e al tuo stile di vita.