Carta prepagata PayPal minorenni: come farla?

Carta prepagata PayPal minorenni

Le carte prepagate per i minorenni sono di uso sempre più comune in quanto responsabilizzano i ragazzi all’uso del denaro (poiché hanno un plafond ridotto rispetto alle carte tradizionali) e sono un ottima alternativa al dover portare con sé molto denaro contante, in occasioni come viaggi studio all’estero (infatti il più delle volte aderiscono a circuiti internazionali come Mastercard e Visa) o gite scolastiche in cui non c’è la supervisione dei genitori. Sono prepagate rivolte nella maggior parte dei casi a ragazzi fra i 14 ed i 18 anni, ma in alcuni casi possono essere intestatari anche a ragazzini dagli 11 anni in poi. Ma si può fare anche con la prepagata Paypal?

Carta PayPal, come farla?

La Paypal è una carta prepagata fra le più diffuse e conosciute in commercio, perché permette transazioni senza dover condividere i propri dati finanziari. Provvista di IBAN e App dedicata, è collegata al circuito Mastercard così da poter essere usata in tutto il mondo per effettuare acquisti nei negozi fisici, per prelevare contanti o fare acquisti on line.

La paypal può essere fatta in due modi: acquistarla presso un punto vendita Lottomatica oppure on line, accedendo al sito e compilando i documenti richiesti in pochi click. La carta poi sarà recapitata a casa o su richiesta potrà essere ritirata presso un punto vendita Lis Card di Lottomatica.

La carta però quando sarà recapitata risulterà bloccata; si dovrà attendere qualche giorno per i controlli sulla documentazione inviata e nel caso sia tutto in regola sarà mandata una mail con un SMS di sblocco; a quel punto, caricandola con un importo minimo di 19,90 euro, si potrà usare. La carta si può ricaricare attraverso Bancomat (negli sportelli del circuito QuiMultiBanca), da carta a carta, presso i punti vendita Lis Card di Lottomatica e con Bonifico Bancario, poiché la carta è provvista di IBAN.

PayPal è per minorenni?

Attenzione: avendo un IBAN, la Paypal è in tutto e per tutto alla stregua di un conto corrente bancario e che quindi prevede che il titolare sia un soggetto definito in termini giuridici “dotato della capacità di agire” ossia capace di fare atti che vadano ad incidere sulla sua situazione giuridica senza ricadere su tutori o genitori.

Quindi se il minorenne apre una Paypal senza il tramite di un genitore o di un tutore, di fatto stipula un contratto che è annullabile (ossia potrà fare la richiesta ma non gli sarà approvata). Se invece è il genitore o il tutore che sottoscrive il contratto di apertura di una Paypal a favore del minorenne, il contratto potrebbe essere approvato, ma il minorenne dovrà avere almeno 16 anni ed approvarlo a sua volta appena raggiunta la maggiore età, pena la chiusura del conto, come indicato sulle condizioni di uso.

Per evitare perciò noiosi grattacapi, conviene di più attivare una PayPal direttamente da maggiorenne e nel frattempo scegliere un altro tipo di carta prepagata adatta alle esigenze dei più giovani.

Carta prepagata PayPal minorenni: alternative

Possono essere aperte in alternativa diverse carte riservate ai minorenni (sempre con l’ausilio di un genitore o di un tutore), come la carta HYPE di Banca Sella, (che può essere richiesta da tutti i ragazzi dai 12 ai 17 anni), .la Carta Flash di Intesa San Paolo (che può essere richiesta dai minorenni ed utilizzata fino ai 35 anni di età), la UnicreditCard Click e si può richiedere anche per conto di ragazzi da 14 anni in poi, laV-Pay Unicredit(che può essere richiesta da tutti i ragazzi dai 13 ai 17 anni) e i prodotti di Postapay come la PostaPay Green, la IoStudio PostaPay (detta anche Carta dello studente, quindi destinata ai ragazzi tra i 15 e 20 anni) e la PostePay Junior (per chi ha una età compresa tra i 10 e i 18 anni, è una ricaricabile non associata ad alcun conto corrente).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.